Castello della sala

Alle piantate di vitigni tradizionali dell’Orvieto, tra i quali in evidenza il Grechetto, Antinori ha affiancato tra i primi in assoluto nell’area lo Chardonnay (50 ha), il Sauvignon blanc (35 ha) e il Pinot Nero (7 ha). Se la prima cantina di vinificazione in loco risale al 1977, oggi la tenuta è luogo di costante innovazione tecnologica e di creazione di brevetti. La gamma dei vini del Castello della Sala comprende: l’ Orvieto Classico Superiore D.O.C., lo Chardonnay IGT dell’Umbria, il Pinot Nero in purezza, invecchiato 8 mesi in botti di rovere e affinato in bottiglia, il Conte della Vipera uno speciale uvaggio di Sauvignon blanc e Chardonnay, il Muffato prodotto con uve botritizzate. Caso d’eccellenza è il blasonatissimo Cervaro della Sala, “tre bicchieri” del Gambero Rosso/Slow Food, in assoluto uno dei vini italiani più conosciuti e apprezzati al mondo. E’ composto da uve Chardonnay all’80% e Grechetto al 20%. La fermentazione e l’invecchiamento si svolgono in carati di rovere da 225 l, conservati nelle cantine medievali del castello.

Vini trattati:

Bramito del Cervo IGT

Cervaro della Sala IGT

Cervaro della Sala IGT (foramto 1.5lt)

Muffato della Sala IGT

Pinot Nero IGT

 

Comments are closed.