Schenatti – Tirano – Sondrio

In Valtellina da tre generazioni i mastri distillatori “Della Morte” producono grappe utilizzando tradizionali alambicchi a bagnomaria in discontinuo con caldaiette in rame utilizzando vinaccia fresca, selezionata e diraspata, giunta in distilleria immediatamente dopo la svinatura, contemporaneamente alla vendemmia. La distillazione delle vinacce fresche è indispensabile per ottenere una grappa pura, preservando così le caratteristiche organolettiche del vitigno d’origine ed evitando la formazione di alcool metilico e la demetilizzazione.

Valtellina e uva: un binomio inscindibile che si perde nei tempi; la valle, zona vocata per eccellenza alla coltivazione della vite, produce da sempre grappoli di nebbiolo di grandissima qualità. il versante retico della valle  disegnato in maniera affascinante da un reticolo di terrazzamenti costruiti in passato con grandi fatiche tanto da considerare ancora oggi la viticoltura valtellinese una “viticoltura eroica”. Le grappe Schenatti & Della Morte sono ottenute dalla distillazione delle vinacce fresche di nebbiolo delle zone dei nobili vini docg del Valtellina superiore quali Grumello, Sassella, Inferno, Valgella, Maroggia e dalle preziose vinacce del vino “sforzato” (così chiamato per la particolare pratica di “forzatura” delle uve appassite) giunte in distilleria dopo una lunga fermentazione possibile solo grazie alla forza dei lieviti indigeni. Da selezionate mele e frutti di bosco della Valtellina, dopo una lenta infusione in finissima grappa valtellinese, le grappe alla frutta, liquori delicatamente digestivi, una vivace alternativa al gusto tradizionale della grappa.

PRODOTTI TRATTATI:

Bianca

Grappa del Valtellinese

Tellina

Sassella

Inferno

Sforzato

Sforzato Barrique

Gutin d’uga

Got dor

Mela

Mirtillo

Liquirizia

Erba iva

Jenepy

Comments are closed.