Vivalda

Titolare dell’omonima Azienda Agricola è Massimiliano Vivalda , nato a Nizza Monferrato nel 1968. Seguendo le orme del nonno materno e del padre, inizia fin da ragazzo la propria “avventura” a contatto con il vino, collaborando nell’azienda di famiglia e conseguendo nel 1990 il diploma di enologo presso la Scuola Enologica di Alba.

Il maggior fattore di orgoglio per il titolare è oggi il poter vinificare uve provenienti esclusivamente da vigneti di proprietà, seguiti personalmente con meticolosa cura.

Detti vigneti, aventi una superficie complessiva di circa tredici ettari, si estendono nelle due zone più vocate delle colline nicesi : la Cascina Colombaro e la Tenuta Guaragna .

Si tratta per la maggior parte di antichi vitigni di Barbera d’Asti, Dolcetto d’Asti, Barbera del Monferrato e Moscato d’Asti, i quali, in questi ultimi anni, sono stati affiancati da nuovi impiantamenti.

Data, dunque, la “particolarità” degli antichi vitigni, ben si può affermare che la selezione in vigna avvenga in maniera del tutto naturale mentre, per quanto riguarda i nuovi vigneti vengono effettuati severi diradamenti.

Con un occhio rivolto all’utilizzo delle nuove tecnologie offerte dal progresso del settore enologico, ma nel pieno rispetto delle più antiche tradizioni contadine, Massimiliano e la moglie Simona, si occupano con entusiasmo e dedizione della loro azienda avvalendosi della consulenza tecnica dell’enologo Roberto Olivieri.

Il lavoro in vigna si svolge essenzialmente con il massimo rispetto della tradizione contadina: potature corte, concimi e trattamenti naturali (non si fa alcun uso d i prodotti anticrittogamici o di diserbanti secondo quanto disposto dalla normativa CEE) e severi diradamenti per ottenere il miglior grappolo senza in alcun modo nuocere il vitigno.

Per il lavoro in cantina vale la stessa regola: utilizzo di tecnologie moderne per ottimizzare il prodotto finale ma nel rispetto della tradizione.

Grazie a pigiature soffici, all’utilizzo solo di mosti fiore, a decantazioni naturali con successivi travasi e al ridotto uso d i filtri, si lascia al vino tutto il tempo necessario per stabilizzarsi ed affinarsi prima di procedere all’ imbottigliamento ed al successivo confezionamento della bottiglia.

 

Vini trattati:

Dolcetto d’asti DOC

Barbera Guaragna DOC

Barbera Amista’ DOC

 

Comments are closed.